martedì 28 febbraio 2012

La finestra di avvio (Finale Launch Window)

Benvenuti a questo nuovo appuntamento! Dopo aver descritto le procedure di installazione e le novità dell'ultima versione, oggi finalmente inizieremo ad addentrarci nel cuore del software, e lo faremo analizzando le procedure di base per la creazione di una nuova partitura.

Al primo avvio dopo l'installazione di Finale viene visualizzata una finestra generale di lavoro denominata Finale Launch Window. Essa si presenta suddivisa in diverse sezioni, ciascuna delle quali dedicata ad una specifica tipologia di attività. Vediamola nel dettaglio.



  • La prima sezione (in alto a sinistra) è dotata di 5 pulsanti grazie ai quali, come suggerisce il titolo “Create new music”, potremo creare nuovi documenti di Finale in 5 modi differenti:
  1. con l’impostazione guidata (Setup Wizard);
  2. partendo da un documento vuoto di base (Default Document; in realtà non è propriamente vuoto, perché presenta un unico rigo in chiave di Sol, senza alterazioni in chiave e in tempo 4/4: in pratica è una base per costruirsi su misura tutta la partitura);
  3. partendo da un modello di organico già impostato (Templates)
  4. scansionando una partitura in nostro possesso (Scanning)
  5. creando un nuovo esercizio musicale con l’impostazione guidata (Exercise Wizard)

    N.B. Nel corso delle prossime lezioni esamineremo tutte queste categorie di documenti.
  • La seconda sezione (al centro a sinistra) si intitola “Open Existing Music”; anche in questo caso il titolo suggerisce la funzione, ovvero l’apertura di un documento già esistente e salvato nel nostro computer o su un dispositivo di memorizzazione esterno. Ciò può essere eseguito per mezzo di due pulsanti e un menu a tendina:
  1. Il pulsante Open, come in tutti i software, dà accesso ad un prompt di navigazione nel proprio hard disk per la scelta manuale del file da aprire;
  2. Il menu a tendina Open Recent File ci presenta l’elenco degli ultimi 10 documenti su cui abbiamo lavorato (iniziando dal più recente), dandoci la possibilità di aprirne uno immediatamente con un semplice clic sul nome del file desiderato;
  3. Il pulsante Import MusicXML, infine, permette di importare in Finale un documento salvato nello speciale formato MusicXML (cfr. la lezione precedente: Le novità di Finale 2012, al punto n. 12).
  • La terza sezione (in basso a sinistra) è contrassegnata dal titolo “Customize My Finale” ed è composta da un unico pulsante, denominato Program Options. Esso apre la finestra delle opzioni del programma, tramite la quale potremo impostare la maggior parte delle funzioni e delle operazioni di base del software. Anche questa finestra sarà opportunamente analizzata in una prossima lezione.

  • La parte destra della Launch Window è denominata “Learning Center”, ossia “Centro di apprendimento”, e presenta in alto quattro pulsanti:
  1. QuickStart Videos, che ci conduce - se disponiamo di un collegamento a Internet - ad una specifica pagina del sito www.finalemusic.com in cui potremo visualizzare alcuni video tutorial dedicati alle principali funzioni del programma;
  2. User Manual, che ci collega ad un’altra pagina del suddetto sito, quella contenente il manuale completo online;
  3. Tutorial Guide, a sua volta, ci porterà ad un’altra pagina del sito ufficiale di Finale, contenente numerosi tutorial multimediali studiati per accompagnare l’utente nella realizzazione di una nuova partitura dalla A alla Z, seguendo un ordine consigliato da MakeMusic per la creazione della maggior parte dei nostri lavori;
  4. Creating SmartMusic® Files, infine, ci invia ancora al medesimo sito per imparare a creare con Finale documenti destinati a SmartMusic, il rivoluzionario software di MakeMusic dedicato alla didattica musicale, con cui gli studenti possono - da soli o con la guida del proprio docente - apprendere ed eseguire brani musicali con accompagnamenti scelti da un’immensa banca dati, ricevendo in tempo reale da parte del programma una valutazione sulla qualità della propria esecuzione. Anche a questa innovativa caratteristica di Finale dedicheremo una delle nostre future lezioni.
  • Conclude la nostra analisi il box intitolato “Tip of the Day”, che si trova in basso a destra; esso, ad ogni nuova apertura della Launch Window, ci mostra una piccola “dritta” (tip) relativa ad una caratteristica del software. I tips vengono scelti casualmente da una libreria interna di Finale, ma possono essere visualizzati in sequenza servendosi delle apposite frecce collocate sopra l’angolo superiore destro del box.


Nota. Tutti i post di questo blog vengono pubblicati in contemporanea anche nel portale MusicOff, la grande comunità italiana di musicisti con più di 25.000 iscritti.
È possibile seguire il corso anche su quelle pagine e partecipare alle relative discussioni del forum.

Nessun commento:

Posta un commento